Vorrei ma non voglio

Vorrei ma non voglio

Ci sono cose che vorrei fare, ma che non voglio fare. Ci sono cose che vorrei fare, ma che non so bene se le voglio fare. Vorrei, e non vorrei. Voglio, e non voglio. Vorrei, ma non so bene se voglio. Tanto vorrei quanto non sono tanto sicuro se voglio. Ci sono cose che vorrei, ma non voglio.

Io voglio andare all’asilo, ma non voglio andare all’asilo. Voglio giocare con gli altri bambini, ma non voglio giocare con gli altri bambini. Voglio cantare le canzoni, ma non voglio cantare le canzoni. Voglio leggere le storie, ma non voglio leggere le storie. E’ che io vorrei volerlo, ma non sono tanto sicuro di volerlo.

E’ che per volerlo devo decidere che è quello che voglio. E non lo so mica, se è davvero quello che voglio. Perché mi piace andare all’asilo, ma mi piace anche stare a casa. Mi piace giocare con quel trenino grande e bello che c’è all’asilo, ma mi piace anche giocare con il mio, di trenino. Mi piace stare con gli amici, ma mi piace anche stare da solo. Mi piace stare con le maestre, ma mi piace anche stare con la mamma.

Perché mi piace andarci all’asilo. Ma andarci con la mamma. Perché mi piace starci all’asilo. Ma forse mi piacerebbe un po’ di più se ci stesse anche la mia mamma lì, con me. No, non proprio lì lì; basta lì e basta. Un po’ lì, così che io lo so che è lì. E se ne ho un po’ voglia, di mamma, so che lei c’è, per me. E basta.

2 pensieri su “Vorrei ma non voglio

Rispondi