Tu mi dai il tuo gioco se io ti do il mio?

Tu mi dai il tuo gioco se io ti do il mio?

– Ehi, Sofi, guarda che bello, il mio mostro! E’ un ragno, lo vedi, Sofi? Me lo ha regalato il mio amico, guarda come è bello, Sofi!
– Io voio quello, Pipippo!
– Eh no, Sofi. Quello è mio, me lo hanno regalato a me. Io non te lo posso mica dare, il mio mostro. E’ per i bimbi grandi, eh. E’ pure un gioco da maschio, Sofi. E tu sei una femmina, Sofi
– Ma io voio quello, Pipippo!
– Ti ho detto che non te lo posso dare, Sofia! Lo puoi solo guardare, hai capito?

– Vuoi mio ciuccio, Pipippo? Mio ciuccio osa, vuoi?
– Ma dai, Sofi, io non lo voglio mica, il tuo ciuccio rosa! Io non lo uso il ciuccio, io sono grande!
– Vuoi mia peia, Pipippo?
– Che cosa, Sofia?
– Tu vuoi mia peia, Pipippo? E mio ciuccio osa?
– Non la voglio la tua pecorella, Sofia! E non voglio neanche il ciuccio!

– Ma io voio quello, Pipippo!
– Ti ho detto no, Sofi. Eh, Sofi. Tu hai il tuo ciuccio e la tua pecorella, e io ho il mio mostro. Se vuoi lo puoi guardare. Però è molto paurosissimo, Sofi! Tu hai paura, del mio mostro. Sofi!
– No, paua no, io. Io lo voio!
– Uffa Sofia, perché non capisci che non te lo posso dare, il mio mostro? Io te l’ho già detto, Sofi, che non te lo posso dare! Mi sa che non mi ascolti, eh!

– Ahahahahahahahah
– No Sofi, non piangere!
– Ahahahahahahahah
– Perché piangi, Sofi?
– Io voio quello, Pipippo!
– E va bene, Sofi, facciamo che lo puoi prendere. Solo un po’ però, Sofi. Va bene Sofi, va bene? Te lo faccio prendere, però solo un po’, e poi me lo ridai, occhei Sofi?
– Si, io voio.
– Ecco, tieni. Me lo ridai, adesso, il mio gioco, Sofia?
– Tieni mio ciuccio osa, Pipippo. E mia peia, Pipippo

2 pensieri su “Tu mi dai il tuo gioco se io ti do il mio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *