I giochi dei bambini

I giochi dei bambini

Ci raccontano storie, i giochi dei bambini. Ci narrano avventure misteriose, ci spiegano scoperte meravigliose, ci dicono vicende fantasiose. Ci fanno scoprire mondi che vivono nascosti dalla fantasia, che crescono alimentati dall’immaginazione, che si espandono nutriti dai sogni. Ci regalano occhi stupiti, nasi arricciati, sorrisi rotondi, i giochi dei bambini.

Continua a leggere

#lodiceSofia: i miei primi passi

#lodiceSofia: i miei primi passi

Due mani e due ginocchia, vicine, sul pavimento. Che diventano due piccoli piedi cicciotti su due gambe traballanti e due mani. Che si avvicinano, si avvicinano, si avvicinano, fino a quando delle mani non c’è più bisogno. E diventano solo due piedi, e  un corpo corto su due ginocchia piegate, e un sedere che sfiora il pavimento. Poi, quelle gambette corte si raddrizzano, piano piano. Ed eccomi, in piedi. Io, in piedi, da sola. Con un grande sorriso.

Continua a leggere

Io che sono quasi grande

Io che sono quasi grande

Ho aperto un occhio, ho cercato sul cuscino. Ho aperto l’altro occhio, ho cercato sotto la coperta. L’ho cercato, ma non l’ho trovato, il mio ciuccio. Mi ci volevano gli occhi, per trovarlo. Ma non ci vedevo. Al buio, non riuscivo a vedere. E allora, ho acceso la luce. Quella del bagno, in fondo al corridoio. Ed eccolo lì, che l’ho trovato. Si era nascosto, come se non volesse farsi trovare. Ma io, io l’ho trovato. E mi sono addormentato. Con la luce accesa.

Continua a leggere

#lodiceilpapà: io non lo capisco

#lodiceilpapà: io non lo capisco

Io non lo capisco, perché i bambini amano svegliarsi alle sei, il sabato mattina. Accendere la luce, alzare la tapperella, e toglierti la coperta dicendo svegliaègiorno. Io non lo capisco, perché i bambini fanno la cacca quando hanno le scarpe, la giacca e il cappello e tu hai appena chiamato l’ascensore.

Continua a leggere