#lodiceilpapà: auguri, mamma

#lodiceilpapà: auguri, mamma

Avrei voluto vederle. Sedute su una panchetta davanti ad un piccolo tavolo apparecchiato di piattini rosa e cuori con scritti i loro nomi, mentre aspettavano. Chiacchierando mascheravano la curiosità di sapere cosa sarebbe successo. Perché loro, le mamme, c’erano. Quelli che mancavano erano i bambini.

Continua a leggere

La schiena di una mamma

la schiena di una mamma

Si muove, si curva, si inarca, la schiena di una mamma. Impara a sostenere, a sollevare, a trasportare pesi. Equilibra pance che crescono ogni giorno, diventando così tonde che un po’ tonda lo diventa anche lei. Si piega per stare in equilibrio con rotondità che sembrano impossibili da sostenere, ma che lì su se ne rimangono, orgogliose.

Continua a leggere

La voce della mamma

La voce della mamma

La ascolti come se l’avessi sempre sentita, la voce della mamma. E’ quel suono che sempre ti ha accompagnato, che sempre è stato con te. Che ti ha seguito, accompagnato, guidato. Che ti ha raccontato e cantato. Che ti ha spiegato e descritto. Che ti ha rimproverato e sgridato.

Continua a leggere

Quando arriva l’ora della nanna

Quando arriva l'ora della nanna

Quando arriva l’ora della nanna, io ti cerco, e ti chiamo. Ti prendo per mano, e ti chiedo di venire con me. Io davanti, tu dietro. Nella mia cameretta buia di nanna, e al mio lettino piccolo. Appoggio la testa sul cuscino, e aspetto che tu mi appoggi la coperta sulle spalle, mamma.

Continua a leggere