#lodicelamamma: il tempo che è passato

#lodicelamamma: il tempo che è passato
Li guardavo, domenica. Seduti intorno a quel piccolo tavolo di piattini colorati e bicchieri di plastica, con pezzetti di formaggio e patatine sbriciolate. E li ascoltavo chiacchierare, raccontarsi buffi fatti pieni di parole inventate e di braccia che si agitavano. Li osservavo mentre si versavano l’acqua e si passavano il pane, o cercavano di tagliare una fettina di prosciutto con una piccola forchetta rosa. Li ascoltavo ridere, ridere felici .

Continua a leggere

Ma domani è vacanza, mamma?

Ma domani è vacanza, mamma?– Ehi, mamma!
– Dimmi, Filippo
– Ma domani è vacanza, mamma?
– No Filippo, non è vacanza, domani
– Perché no, mamma?
– Perché è martedì, Filippo. E martedì non è vacanza
–  E quando è, vacanza?
– Sabato e domenica, Filippo
– E poi?
– E poi quando ancora è vacanza?
– Si, mamma. E poi, quando è vacanza?
– Di solito, Filippo, solo il sabato e la domenica
– E quanto manca a sabato e domenica, mamma?
– Allora Filippo, oggi è lunedì, poi ci sono martedì, mercoledì, giovedì e venerdì. E poi, arriva sabato
– Ma manca tantissimo, mamma!
Continua a leggere

Giochiamo ai Paw Patrol, mamma?

Giochiamo ai Paw Patrol, mamma?

– Ehi, mamma!
– Ehi Filippo, dimmi!
– Giochiamo ai Paw Patrol?
– E come facciamo, a giocare ai Paw Patrol?
– Facciamo che io sono Ryder, e tu e Sofia siete i cuccioli!
– Che bello! E poi?
– E poi io dico cosa dovete fare, e voi lo fate!
– Ah, che meraviglia, Filippo! Quindi tu dai gli ordini, e noi eseguiamo, giusto? E’ questo il gioco?
– Si, mamma, proprio così!

Continua a leggere