Quando ti scappa la pipì

Ora l’ho capito, perché si dice che la pipì scappa. Avete presente quando lo fa un bambino, di scappare, cosa fa? Se ne va velocissimo in un posto in cui non deve andare. E poi spera che non se ne accorga nessuno, che lui è in posto in cui non dovrebbe essere. Ecco, la stessa cosa la fa anche la pipì, quando se ne esce fuori dal pannolino.

Quando ti scappa la pipi

Eh sì, perché io c’è l’ho ancora, il pannolino, per fare la pipì. E non solo, a dire il vero. Però ho i pannolini dei bimbi grandi, perché sono un bimbo grande. I pannolini per le grandi pipì, insomma. Però io forse sono un po’ troppo grande, per quei pannolini. O troppo grandi sono le mie pipì, perché qualche volta capita che se ne vanno in giro dappertutto. Sul pigiama e sulle lenzuola. Perché scappano, insomma.

E io mi ritrovo tutto bagnato: pancia bagnata, gambe bagnate. Pigiama bagnato e lenzuola bagnate. E no, non è mica tanto bello. Anzi, è un po’ brutto. Certo, non è brutto abbastanza da svegliarsi a metà della notte per accorgersene. O da andarsi a lavare prima di aver bevuto il latte. Quello no, non sia mai: il latte si beve subito, appena svegli. Le altre cose si fanno dopo. E poi, già che ci sei, non vorrai mica aspettare a mangiare i biscotti, vero? Tanto, bagnato lo sei già, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *