Piacere, vasino

Ho conosciuto il vasino. È come una piccola sedia colorata, che non ha le gambe. Mamma ne ha trovato uno non so bene in quale strano posto, e me lo ha fatto conoscere. A me sembra anche simpatico, ma non è che abbia capito bene a che cosa serva.

Vasino

Mi hanno detto che ti ci devi sedere sopra. E poi aspettare. Aspettare cosa? A me non piace aspettare. Io mi stufo. E non mi piace nemmeno stare seduto. Rimango seduto solo quando si mangia, e poi basta. Ma ho già una sedia per mangiare, quindi non capisco proprio a che cosa mi serva questa.

E poi c’è questa storia del pannolino. Che per sedersi lì sopra bisogna toglierlo. Mamma, questa cosa, poi, non ha proprio senso. Io sono tanto comodo, con il mio pannolino. Non perdo tempo. Non ho distrazioni. Non lascio mai niente a metà. Non capisco proprio perché lo dovrei togliere.

E poi, come faccio, quando mi scappa la pipì? Con il pannolino è facile: quando mi scappa, la faccio. E basta. Facile facile. Ma senza? Mi bagno tutto, mamma! Mi vuoi far rimanere tutto bagnato? Non mi sembra proprio una cosa bella, sai. Per non parlare, poi…

No. Io non ci credo. Non è proprio possibile. No no. Non mi prendere in giro. Io sono piccolo, ma non sono mica tonto. Lo capisco, quando mi fai gli scherzi. E questo è sicuramente uno scherzo. Come faccio a crederci, quando mi dici che io la pipì la dovrei fare lì dentro?

 

4 pensieri su “Piacere, vasino

    • mammachestorie says:

      Ma io non ho mica nessuna intenzione di usarlo, eh! L’hanno solo trovato in qualche armadio nascosto e me lo hanno fatto conoscere. Ma no, non è proprio il momento.

Rispondi