Sotto il nostro albero di Natale

Sotto il nostro albero di Natale
Aprire gli occhi, e sorridere. Spostare le coperte, e posare i piedi per terra. Alzarsi piano piano, cercando di abituarsi al buio. Stropicciare gli occhi, allungare le braccia. Camminare in punta di piedi, fino all’albero di Natale. Curiosi di scoprire che cosa ci sarà sotto. Osservare i pacchi, immaginando che cosa ci sarà sotto la carta colorata.

Eccola, una mattina di Natale piena di emozioni. E di regali da aprire. Strappare la carta, sciogliere il fiocco. Spiare piano piano, cercando di indovinare che cosa si nasconda nelle scatole. E scoprire che si, c’è proprio quello che desideravi. O almeno, che così sembra.

Perché, a volte, non è quello che sembra. Quello che si nasconde in un pacco non.è quello che ti aspettavi. Non più bello, non più brutto. Solo, diverso. Anche se la forma, e la dimensione, e la consistenza, tutto ti faceva pensare che ci fosse proprio quello che avevi chiesto, lì dentro. Però, è proprio per quel motivo che si usa la carta. Perché la faccia di chi apre un pacco, e scopre che cosa ci si nasconde, è, anche quella, un regalo.

Curiosità, stupore, impazienza, gioia: ecco che le emozioni si rincorrono, sulle facce di chi ha tra le mani un regalo. Così come gli occhi si muovono veloci, e le bocche si aprono fino a diventare grandi sorrisi. Sorrisi sulle facce di chi riceve il regalo, e sulle facce di chi lo ha scelto, sperando proprio di regalare un sorriso.

Ma che cosa si nasconde nei nostri pacchetti? Ci sono sempre più giochi, per i bambini; creme, per le mamme; e televisioni, per i papà. E quando si aprono, questi pacchetti? Se uno li apre la sera della Vigilia, uno resiste fino alla mattina di Natale. E se ci si sbaglia? Beh, quello che non piace a te, può piacere ad altri. Provare per credere.

Scopri questo, e molto di più, nell’infografica di “Natale in Italia” di Younited Credit, che mostra quanto spendono e cosa regalano le famiglie italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *