Natale è

Natale è le luci colorate per le strade. Natale è gli alberi con le palline che i grandi appendono e i piccoli buttano per terra. Natale è le candele accese che si guardano senza toccarle, perché le candele fanno scottare le dita, anche a Natale. Natale è tanti baci sulle guance, così tanti che si perde il conto.

Natale è

Natale è cantare le canzoni delle renne e delle slitte, dei campanelli e delle campane che suonano. Natale è la neve che dovrebbe scendere dal cielo, proprio come si vede in televisione. Natale è una tavola lunga lunga con tante persone. Natale è usare i piatti che si usano solo a Natale, che senonliusiamooggiquandoliusiamo.

Natale è mettere la carta intorno ai pacchi, e poi i nastri e i fiocchi. Natale è scrivere i biglietti con le cose dolci, che a Natale sembrano ancora più dolci. Natale è dare i regali alle persone a cui vogliamo bene, e riceverli dalle persone che ci vogliono bene. Natale è aprire tanti pacchetti pieni di cose belle, che i giochi sono bellissimi ma pure i vestiti sono carini. Natale è correre per il salotto per portare i pacchetti a tutti, come un piccolo Babbo Natale.

Natale è mangiare il panettone e pure il pandoro, e se nessuno ti vede pure un pezzetto di torrone. Natale è la cucina piena di profumini buoni, che non vedi l’ora che sia il momento di sedersi a tavola. Natale è dire domaninonmangio, e poi domani mangi più di ieri. Natale è solo un giorno all’anno, e forse è bello così.

 

2 pensieri su “Natale è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *