Mi prenderò cura di te, sorellina

mi prenderò cura di te, sorellina

Mi prenderò cura di te, sorellina. Quando tu mi chiamerai, io ti risponderò. Ascolterò quello che tu mi dirai, e ti dirò quello che tu vorrai ascoltare. Mi avvicinerò a te, e ti prenderò la mano, stretta stretta fra le mie. Ti farò una carezza sulla tua piccola guancia, e ti darò un grosso bacio appiccicoso. E forse due, o anche tre, se tu li vorrai.

Risponderò alle tue domande, per dirti tutto ciò che vorrai sapere. Ascolterò i tuoi perché, e ti dirò tutti i miei, che non finiscono mai. Ti terrò la mano, quando avrai bisogno di qualcuno che ti sostenga. Ti metterò un braccio intorno alle spalle, e appoggerò la mia guancia vicino vicino alla tua. Ti terrò stretta stretta, per non farti scappare.

Ti insegnerò tutte le cose che so fare, e ne so fare tantissime, io che sono grande. Ti spiegherò le cose della vita, tutte quelle che so. E pure quelle che non so, magari, cercheremo di scoprirle insieme. Ti racconterò le cose che faccio, così che le possa fare anche tu. E ascolterò le cose che fai tu, aiutandoti a dire le parole che non hai ancora imparato.

Ti insegnerò i miei giochi, perché mi piacerebbe poterli fare insieme a te. Ti farò vedere come si fanno le cose che io so fare, così che anche tu le possa fare. E ti farò vedere pure le cose difficili, quelle che tu, che sei piccola, ancora non puoi fare. Ti lascerò usare le cose che sono mie, qualche volta, ma ti spiegherò che no, non è che se le usi poi diventano tue. Sempre mie restano.

Mi prenderò cura di te, sorellina. Io, che sono grande, mi prenderò cura di te, che sei piccolina. Mi prenderò cura di te, oggi, e continuerò anche domani, a prendermi cura di te. Quando tu mi chiamerai, io ti risponderò. E ti prenderò la mano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *