Luci, colori e suoni

Alla mia mamma piacciono tanto, luci, colori e suoni. E ha un gioco bellissimo che ne è pieno.
image

Lo puoi prendere con una mano sola e metterci sopra le dita dell’altra per far venire fuori tutte le luci: prima infatti è tutto nero, ma basta toccarlo perché appaiano i colori. E a volte ci sono pure i personaggi che si muovono e le musiche, che la mia mamma mi canta. Ogni tanto preferirei che se ne stesse un po’ zitta e mi lasciasse ascoltare per benino, ma le dico niente per non farla rimanere male.

Ma la cosa più buffa che si può fare con questo gioco è metterselo vicino all’orecchio e parlarci dentro: se poi si ascolta bene si sente che vengono fuori delle voci. A me sembra che lì dentro ci sia anche il papà che parla e mi chiama, ma mi sa che mi sbaglio: non è possibile che stia dentro una cosa così piccola.

Io però non capisco una cosa, mamma: se questo gioco è così bello che tu ci vuoi sempre giocare, perché non ci giochiamo un po’ insieme, che anche a me piace tanto? Perché lo vuoi usare da sola, e a me dai la trottola con le palline che girano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *