#lodiceSofia: l’apparenza inganna, si dice?

#lodiceSofia: l'apparenza inganna, si dice?

L’apparenza inganna, dicono i grandi. Dicono che ci sono cose che non sono quelle che sembrano. E se sembrano una cosa, ecco che non la sono. Sono un’altra, che è proprio altra da quella che sembra. Proprio proprio altra. Ecco, io sono così.

Se mi guardi vedi i riccetti marroni e gli occhi grandi; le guanciotte morbide e il sorriso sdentato. La panciotta tonde e le gambe cicciotte. La molletta nei capelli e i vestiti con i cuori, i pantaloni con i fiori e i sandaletti rosa. Ecco, questo è quello che vedi, se mi guardi.

Se però mi guardi un po’ bene, ecco che vedi pure i capelli spettinati che scappano da tutte le parti, con la molletta che mi penzola sugli occhi. Le guanciotte sporche di biscotto e il naso che cola. La maglietta piena di patacche di sugo, i pantaloni con un buchetto sulle ginocchia e le scarpe piena di terra. Ecco, ecco cosa vedi, se mi guardi per benino.

E poi, lo sai cosa vedi? Trenini e locomotive, macchinine e ruspe. Trattori e cavalli a dondolo, rastrelli e aeroplanini. E poi, una piccola bambola, rosa. Una, piccola. Nella scatola, ché di lì non ce l’hai mai tolta nessuno. E guarda il mondo, quel mondo di macchine e palloni, da dentro una scatola. E mi sa che ci dovrà stare ancora, lì dentro, ché nessuno ci pensa, a tirarla fuori da lì. Povera bambola: abbandonata ancora prima di essere usata.

E va beh, pazienza, direbbe mio fratello. Lo capirà anche lei, la bambola, che l’apparenza inganna, no? Oh, se inganna, l’apparenza, quella che fa pensare che quella bella bimba con i riccetti e le scarpe rosa ami giocare con i giochi da bimba. Beh, no. Ecco, proprio no. I giochi da bimba, qui, non è che ci piacciono tanto. Eh lo so, che poteva sembrare. Ma l’apparenza inganna, no?

 

Rispondi