#lodicelamamma: ti voglio bene tutto

#lodicelamamma: ti voglio bene tutto

Tivogliobenetutto. Con quel suo buffo modo di esprimere le proprie emozioni. Fatto di gesti, strambe parole, piccole frasi. Con la naturalezza di chi altro non potrebbe dire. Con quell’ingenua spontaneità che solo i bambini sanno avere.

Tivogliobenetutto, ha detto Filippo a Sofia. Le si è avvicinato, le ha fatto una carezza sulla guancia per poi darle un bacio rumoroso. E le ha detto tivogliobenetutto, con un sorriso. Agitando poi le braccia in tondo, come a dire che nulla c’è più di tutto. Poi, ha continuato a giocare, è tornato a quel suo gioco interrotto.

L’ha detto così, senza preavviso. Ha lasciato il suo trenino con quei binari che non ne volevano sapere di andare dove diceva lui, si è alzato, le si è avvicinato, e le ha detto tivogliobenetutto. Poi, se ne è tornato a costruire quel ponte che continuava a cadere.

Non so quale pensiero abbia attraversato la sua mente di bambino. Non so quale riflessione sia scaturita dai suoi piccoli ragionamenti. Quello che so è che le ha detto tivogliobenetutto. E mi basta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *