#lodicelamamma: speriamo che sia femmina

Speriamo che sia femmina. Speriamo che sia una piccola creatura che mi assomiglia, e che mi assomiglierà ogni giorno di più. Speriamo che sia più facile, vederla affrontare quello che io stessa ho affrontato, vederla confrontarsi con quello con cui io stessa mi sono confrontata. Come se sapere di esserci già passata io stessa possa rendere più semplice anche il suo, di passaggio.

#lodicelamamma: speriamo che sia femmina

Chissà che somiglianza non voglia dire vicinanza. Ma forse no, forse potrebbe non esserci, somiglianza, e proprio la mancanza di qualcosa che potrebbe così naturalmente esserci, che sembrerebbe normale aspettarsi, potrebbe non creare altro che lontananza. E invece no, mi piacerebbe saperare di poterla aiutare, sapendola simile a me pur nella sua diversità.

Mi piacerebbero, un figlio e una figlia, un maschio e una femmina. Lo stereotipo di macchinine e supereroi contro bambole e cuoricini. Pantaloni della tuta e felpe con il cappuccio contro abiti e gonne. Il calcio contro la danza. Due facce della stessa medaglia, due metà della stessa mela che vanno a così a completarsi.

Mi piace, sapere di poter vivere entrambe le esperienze, quella di essere madre di un piccolo uomo e quella di essere madre di una piccola donna. Perché si, sarà femmina.

Immagine di Simona Bonafini

 

 

8 pensieri su “#lodicelamamma: speriamo che sia femmina

  1. vitaincasa says:

    Io e mio fratello giocavamo insieme, inventando storie in cui le sue macchinine e le mie bambole cooperavano… E per quanto riguarda l’abbigliamento, per la maggior parte dell’infanzia entrambi indossavamo tute! 🙂

  2. Neda says:

    Ti auguro che il tuo desiderio si avveri.
    Trent’anni fa era anche il mio desiderio. Avevo già avuto un aborto spontaneo e la gravidanza successiva fu tutta a rischio. Sapevo che non avrei più potuto avere altre gravidanze. Il mio desiderio fu esaudito: una bella bimba, sana. Una grande gioia.
    Buon Anno a tutti voi, auguri di Salute, Serenità e Letizia.

  3. Hermione says:

    E’ proprio come dici tu, sai? Ci son macchine e Cicciobello, arti marziali e danza, Frozen e Cars. Ci son litigi, dispetti e momenti di inaspettata tenerezza. E tante domande su che fratello&sorella saranno, crescendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *