#lodicelamamma: che sia un anno pieno di leggerezza

#lodicelamamma: che sia un anno pieno di leggerezza

Che sia pieno di leggerezza, questo anno che è appena iniziato. Perché se mi chiedi che cosa vorrei, per questi giorni che stanno arrivando, quello a cui penso è proprio questo: leggerezza. La capacità di vivere con lo sguardo verso il cielo e gli occhi pieni di bellezza, con il calore del sole sulla pelle e l’aria fresca sulla faccia. Agitando le mani e saltellando su un piede solo.

Che sia pieno di leggerezza per imparare a dare il giusto peso alle cose, per attribuire alle cose le giuste priorità, per riuscire a non farsi travolgere dalle cose che ci sembrano importanti. E che forse, poi, importanti non lo sono così tanto. Per accettare che la perfezione non esiste, e che forse non sarebbe nemmeno tanto bella. Per scoprire che quello che chiamiamo dovere forse così necessario non lo è. O forse, superfluo lo possiamo imparare a rendere.

Leggerezza, per scoprire nuovi modi per guardare il mondo, per individuare nuove angolazioni da cui osservare le cose, per definire nuove prospettive per avvicinarsi alle persone. Leggerezza per respirare facendo respiri profondi, per riempirsi i polmoni di aria buona, buttando via quella cattiva, scacciando dalla testa i cattivi pensieri e dal cuore i cattivi sentimenti.

Leggerezza per imparare che buono può essere migliore di ottimo, se buono basta a farci stare bene e ottimo serve per farci stare male. Per ricordarci le cose semplici, come gli occhi con cui guardiamo il mondo, che ci aiutano a vederlo in modo differente. Come un sorriso pieno di luce, per cambiare tutto un viso. Come un abbraccio o una stretta di mano, per affrontare il mondo insieme.

Che sia pieno di consapevole leggerezza, questo nuovo anno che è appena iniziato, per riempire le nostre giornate della capacità di vivere con gli occhi pieni di bellezza e il sorriso sulle labbra. Imparando a farlo da chi meglio di altri sa farlo: i bambini.

 

4 pensieri su “#lodicelamamma: che sia un anno pieno di leggerezza

Rispondi