#lodicelamamma: perché sei tu, che sei cambiata

#lodicelamamma: perché sei tu, che sei cambiata

E poi, lo capisci. Ascoltando piccoli discorsi quotidiani, prestando attenzione a frasi e affermazioni, ricordando punti di vista. Ti diventa subito chiaro, come se una lampadina avesse acceso qualcosa che illuminato lo era sempre stato. Eri solo tu, che non lo vedevi.

Non sono loro, sei tu. Sei tu, che sei cambiata, in un mondo che è andato avanti sui suoi vecchi binari. Sei tu che non ti ritrovi in discorsi che ti erano familiari, in affermazioni che non potevi far fatica a condividere. Sei tu, non sono loro. Loro sono uguali, sempre uguali; fanno le stesse cose pensando le stesse cose.

Cose che tu non fai più, cose che non pensi più. O che non fai e pensi più allo stesso modo. Perché ora sono altri, i tuoi modi. Sono i modi e le modalità che seguono le piccole esigenze dei tuoi figli. Che non sono quelle che appartengono a loro, così come non sono quelle che appartenevano a te.

E se ti sei ritrovata a pensare che fossero loro quelle che non capivano te, poi ti sei resa conto che sei tu che vivi esperienze che nemmeno tu avresti capito, prima. Che la te che eri solo qualche anno fa avrebbe fatto fatica a comprendere. Perché ti ci sei trovata anche tu, a fare fatica a sentire tue le affermazioni di coloro che madri lo erano già diventate, quando tu ancora non lo eri.

E probabilmente ti ci sei ritrovata anche tu, a pensare come fossero cambiate, quelle che erano già diventate madri. Che ora pensavano cose che tu facevi fatica a condividere, che facevano cose che non capivi come fosse possibile fare. E poi, ecco che sei tu, quella che è diventata quella a cui la vita è cambiata.

E lo sei diventata anche tu, quella che ha pensato che le altre non ti capissero, a stupirti di come fosse possibile che non comprendessero, a quali fossero le ragioni per cui apparissero così lontane. Prima di accorgersi che se così erano diventate, era solo perché era cambiato il tuo punto di vista, non la loro posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *