#lodicelamamma: quando i figli crescono, e tu non te ne accorgi

#lodicelamamma: quando i figli crescono, e tu non te ne accorgi

E poi, eccoli lì. Anzi, qui. Qui, ed ora. Loro, già, proprio loro. Loro, che fino al giorno prima ti erano sembrati piccoli, che il giorno dopo te li ritrovi grandi. Incredibilmente, inspiegabilmente grandi. Grandi come non avresti mai pensato potessero diventare, in quel niente che è passato da quando li hai lasciati piccoli. Ieri piccoli, oggi grandi. Cresciuti. Cambiati. Loro, mentre tu sei ancora lì, come quando erano piccoli. Ma ora, piccoli non lo sono più. E tu sei rimasta indietro.

Tu sei rimasta indietro e ti trovi davanti due figli che fai fatica a riconoscere. Vedi nuovi occhi su facce conosciute, nuove espressioni su visi che ti sembrano immutati. Scopri nuove parole pronunciate da bocche che eri abituata a vedere chiuse, impari nuovi atteggiamenti che non riconosci come familiari.

E li guardi, quei due bambini che sono diventati grandi, e ti rendi conto che tu non sei pronta. Oh no, non è che non sei pronta a vederli grandi, quello – e forse te ne pentirai, chissà – lo speri, anche un po’ per te. Non sei pronta a vederli così diversi, tu, così uguale. Non sei pronta a scoprire che tutto quello che fino a ieri era perfetto oggi, beh, oggi, perfetto non lo è più. Anzi, tutto è, tranne che perfetto. Forse sbagliato, dovresti dire che è sbagliato.

E tu te ne stai lì, chiedendoti che cosa sia successo. Perché è chiaro, che qualche cosa debba essere successo. Quando, non lo sai. O almeno, non te ne sei accorta. Quello di cui ti sei accorta è che forse, un pochino, devi cambiare anche tu. Devi cercare di adattare la tua granitica staticità al loro cambiamento. De devi pure farlo in fretta. Perché il tuo tempo non sembra essere il loro. Loro, che tu cerchi di capire come siano cambiati, e già sono diventati altro da quello che eri abituato a vedere. Loro, che mentre ti chiedi se siano cambiati, si sono già trasformati in altro, in nuovo. E tu sei ancora lì, che te ne stai a guardare, nella tua immutata staticità. Tu, e i tuoi figli che crescono.

2 pensieri su “#lodicelamamma: quando i figli crescono, e tu non te ne accorgi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *