#lodicelamamma: così te li puoi godere

#lodicelamamma: così te li puoi godere

Allora, parliamone: io questa cosa non l’ho ma capita tanto bene. Mi ha sempre lasciato qualche perplessità, ammetto. Anzi, più che qualche, se proprio devo dirla tutta. Mi sembra sia una di quelle cose che ti dicono gli altri, quando non sanno bene di che cosa stanno parlando. E che lo dicano proprio per questo, perché di che cosa stanno parlando non lo sanno mica tanto bene.

Così te li puoi godere. Già, proprio così: così te li puoi godere. Allora, parliamone, per benino però. Che i figli uno se li faccia per goderseli, certo che si. Che i figli uno li faccia per crescerli, e per vederli crescere, assolutamente si. E che sia felice di poter stare con loro, neanche lo si dovrebbe dire. Vero, più che vero. Questo, e tutte le altre cose che questa stessa cosa significano. E sue questo, non c’è nulla da dire.

Però, ecco. Perché si, c’è un però. Oh si, se c’è, per me. Così te li puoi godere. Eh già, perché questo può diventare anche un però. Perché ci sono dei momenti in cui vorresti sentirti dire tutto, ma non così te li puoi godere.

Tipo? Tipo quando devi pensare a cosa farne, di quei figli che ti puoi così godere, in quelle occasioni in cui non fai bene cosa farne. Tipo? Tipo quelle lunghe settimane d’estate, in cui le scuole sono chiuse. O quei lunghi giorni di malattia, in cui a scuola non ci possono, e devono, andare. O quei lunghi secondi, in cui arrivi davanti alla porta dell’asilo, e scopri che c’è sciopero.

Ecco, tutto, ma così te li puoi godere, no. Perché si, me li vorrei tanto godere, ma magari ho anche altre cose, che devo fare. Tipo? Beh, lavorare, per esempio. Così, per dirne una. E si, tutti hanno le proprie ragioni, ma chi ti dice così te li puoi godere no, non ne ha, di ragione.

Che poi, dai, siamo oneste. Diciamocela pure tutta, ‘sta verità. Perché si, saranno pure la cosa più bella, i figli. E si, quando li guardiamo, ci si riempie il cuore. E non potremmo più vivere, senza di loro. Però, diciamolo. Dai, diciamolo. Che ci sono pure quelle mattine in cui, dopo averli lasciati a scuola, facciamo un bel sospiro, e ce ne andiamo più leggere. Che se li godessero pure un po’ gli altri, qualche volta, no?

2 pensieri su “#lodicelamamma: così te li puoi godere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *