#lodicelamamma: e poi, compi trentacinque anni

#lodicelamamma: e poi, compi trentacinque anni

E poi, arriva il giorno in cui compi trentacinque anni. Trentacinque. E ripensi a quando, bambina, immaginavi come saresti stata, a trentacinque anni. E allora sorridi, a quel ricordo buffo di bambina che non poteva fare altro che immaginarsi così, in un modo che nulla ha a che vedere con la realtà di quei trentacinque anni che hai appena compiuto.

Ti guardi, cercando di osservarti dal di fuori, e non sai bene come ti vedi. Perché quei due piccoli bambini che crescono diventando grandi ti ricordano che ormai sei tu, quella che deve essere grande. E lo vedi quando osservi le altre mamme, che magari di anni ne hanno qualcuno in più, di trentacinque. E quando parli con loro ti senti sempre un po’ piccola. Perché per te, in fondo, gli anni di quella spensierata fanciullezza non sono poi così lontani.

Però poi guardi tutti quegli amici che di figli ancora non ne hanno, e altro che trentacinque anni ti senti. Tu, che hai dovuto imparare a badare ad altri, oltre che a te stessa. E forse, qualche volta, più che a te stessa. E pensi a quanto i tuoi piccoli grandi pensieri di madre te li facciano sentire tutti, quei trentacinque anni. Uno sopra all’altro.

Ma non è che ti dispiaccia, questa consapevolezza. Anche se a volte, in questo strano limbo ti sembra di sentirti un pochino in bilico, tra la spensieratezza dei trentacinque anni e le responsabilità dei trentacinque anni. Che poi, ognuno ha le sue, eh.

E pensi a tutto quello che hai fatto, a tutti i cambiamenti che hai vissuto, in questi trentacinque anni. Negli ultimi cinque anni, in cui così tanto è stato ciò che è cambiato, tanto è stato quello che si è aggiunto, a tutto quello che già c’era. Quei due piccoli bambini, prima di ogni altra cosa. E ti domandi curiosa che cosa succederà, in tutti gli anni che ti aspettano. A te, e a chi li vivrà con te.

 

 

4 pensieri su “#lodicelamamma: e poi, compi trentacinque anni

  1. Hermione says:

    Buon compleanno! Io I miei 35 non li ricordo più nonostante siano passati solo 6 anni, eppure, travolta dai miei figli e dalle loro tappe, il mio tempo si accorcia e si dilata e perde consistenza, salvo accumularsi su di me sotto forma di acciacchi.

  2. Paola says:

    Buon compleanno! Posso dirti che io ne ho 64, di anni, e quando ne avevo 35 (anch’io già con due bimbi) pensavo che a questa età avrei passato la giornata a spennellarmi di smalto le unghie. Non è così, proprio no. Preparati 🙂

    • mammachestorie says:

      Davvero, dici? E quando arriverà quel momento, in cui potrò passare la giornata e spennellarmi le unghie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *