#lodiceilpapà: non mi sento niente bene

#lodiceilpapà: non mi sento niente bene

Non mi sento niente bene. Proprio proprio niente. Mi fa male la testa. Mi brucia un occhio. Mi cola il naso. Mi pizzica la gola. Ho dolori alle ossa. Mi sento stanco, debole e spossato. Vorrei solo guarire.

Sogno un letto e una coperta calda. Un telecomando e un bel libro. Una tazza di thè caldo e una torta di mele. Vorrei riposarmi, e dormire. Dormire, dormire, e dormire. Dormire per ore. Dormire per giorni. Oh, come lo vorrei, dormire. E poi, svegliarmi. Senza congiuntivite, senza raffreddore, senza tosse.

E invece. A letto, non ci riesco a stare. La coperta calda non si può avere, perché ormai è arrivata la primavera. Alla televisione, non posso mai decidere cosa vedere. Libri, non li leggo da anni. Il thè non me lo fa nessuno, e la torta me la devo preparare da solo. E dormire? Beh, dormire è solo un ricordo. Fra nasi tappati e colpi di tosse. Ciucci che si perdono e luci che si accendono. Ecco, dormire rimane un sogno.

E io, che ne avrei così bisogno. E invece, niente. Piccoli sogni spezzettati, continuamente interrotti. Pezzetti di sogni. Così come a pezzetti mi sento io. Un vecchio, mi sento. E più mi curo, peggio mi sento. Peggioro, anziché guarire. Medicine per la febbre, per il raffreddore, per la tosse. Pure il medico, ho chiamato. Ma niente. Non mi passa.

E non lo so, quando mi passerà. Non lo so, quanto tempo ci vorrà, perché io mi senta almeno un po’ bene. Solo una cosa, so. Che non mi sento niente bene.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *