#lodiceilpapà: la gita dell’asilo

#lodiceilpapà: la gita dell'asilo

Quando sono arrivato, erano tutti lì, nel giardino dell’asilo. Saltellando di qua e di là, agitando piccole mani che non riuscivano a stare ferme. Con gli occhi emozionati e grossi sorrisi che illuminavano le loro piccole facciotte.
Andiamobimbi! e sono corsi, incontenibili, verso quel pullman che li avrebbe portati alla fattoria. Già, perché quei bambini andavano in gita, andavano alla gita dell’asilo.

Quindici bambini, tre anni ancora da compiere, che si arrampicavano su gradini troppo alti per le loro gambe corte. Una mamma che spingeva, un papà che tirava, finalmente hanno trovato il loro posto. Seduti, pronti per partire. Le mani che salutavano, le dita che indicavano, le gambe che ondeggiavano veloci avanti e indietro. Sederi che non ne volevano sapere di stare seduti su quei sedili su cui non erano abituati a stare. Ecco che si parte!

Hanno visto gru e camion della spazzatura, autobus e tram: uno li vedeva, tutti li indicavano. Perché se uno faceva una domanda, la sua diventava la curiosità di tutti.

E poi, dopo un viaggio che sembrava non finire mai, ecco la fattoria. Le mucche che mangiano il fieno, le caprette che mangiano l’erba, i maiali che mangiano tutto. Agnellini che sono figli delle pecore, mucche che sono mamme dei vitellini. Le oche che non ti devi avvicinare perché ti beccano, il lama che ti sputa per difendersi.

– E che cosa avete fatto alla fattoria poi, Filippo?
– Il popaggio, abbiamo fatto il popaggio!
– E come si fa il formaggio, Filippo?
– Sc’era un signore coi capelli verdi, che ci ha detto di lavare le mani, e di non metterle nel naso poi
– Nel naso?
– Si, nel naso no, papà! E neanche nelle mutande!
– Beh certo Filippo, perché non si mettono le mani nel naso, vero?
– Eh no, papà. Poi sc’era una brocca con il latte, e ci abbiamo messo il siero, dentro. Poi io ho girato girato girato.
– E che cosa è successo, poi?
– Che io ci ho messo una scatolina nel latte, e poi è uscito il formaggio, papà!
– Che meraviglia! E lo avete mangiato, il formaggio?
– No papà! Abbiamo mangiato il gelato, gusto latte, papà!

ecco che cosa è stata, con le sue parole di bambino, la sua gita dell’asilo. La sua prima gita dell’asilo.

 

 

 

Rispondi