#lodiceilpapà: gli uomini e le donne sono uguali

#lodicepapà: gli uomini e le donne sono uguali
Gli uomini e le donne sono uguali, diceva Cesare Cremonini. Mah, non è che io sia proprio d’accordo. Magari quelle che ha incontrato lui lo erano, uguali agli uomini. Ma quelle che ho incontrato io non è che lo siano proprio tanto. Forse però dovrei dire quella, che ho incontrato io.

Ora, parliamo di cose semplici. Banali, quasi. Casa, gestione della casa. Si, va bene, la casa la gestisce lei. Se ne occupa lei. Però questo non mi impedisce di avere un’opinione a riguardo, giusto?

Ecco, parliamone. Si può sapere perché non si possano lasciare un attimo le scarpe all’ingresso? Ma si, proprio lì, davanti alla porta di casa, vicino allo zaino con il computer. Oppure, perché le giacche vanno sempre appese nell’armadio? Non si possono lasciare nel ripostiglio, sull’appendino? E poi, tutta questa fretta di stendere il bucato alle dieci di sera. Ma non si poteva fare prima, o dopo? Proprio alle dieci di sera?

E poi, la cucina. Ecco, la cucina. Lasciare i piatti sporchi nel lavandino mai, eh? O evitare di pulire il tavolo dopo aver fatto colazione mai sia, vero? Va bene, Filippo sporca dappertutto, però magari per una volta si potrebbe soprassedere, no? No. Mai. Ordine e pulizia.

Ecco, ora ditemelo, come faccio a pensare che siano uguali, gli uomini e le donne. No che non lo sono, uguali. Certo che no. E lo sapete quale è, la verità? Che gli uomini sanno riconoscere le priorità. Per le donne, tutto lo è, priorità. Tutto. E io mi dico: che priorità è, se tutto è priorità. Giusto, no?

2 pensieri su “#lodiceilpapà: gli uomini e le donne sono uguali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *