#lodiceilpapà: cambiamenti

#lodiceilpapà: cambiamenti

Li lascio il lunedì mattina, quando ancora dormono nei loro lettini, e li ritrovo il venerdì sera, quando già dormono nei loro lettini. E me ne accorgo subito, che li trovo diversi da come li ho lasciati.

Nuove forme e nuove espressioni nel viso di lei. Nuove piccole grandi conquiste nei comportamenti di lui. Sembra che non possano essere passati solo cinque giorni. E lo scopri così, come il tempo dei bimbi scorra ad una velocità che non è quella degli adulti. Siamo lenti, noi grandi. Si muove veloce il tempo dei bimbi, noi non riusciamo a seguirlo. E ci troviamo, ogni volta, stupiti e meravigliati di quanto poco basti per cambiamenti così importanti.

Li guardo, e li vedo piccoli. Ma li ritrovo grandi, ogni volta. Li guardo affrontare le loro piccole sfide, li osservo fare grandi conquiste. E quello che la settimana prima era un ostacolo, la settimana dopo diventa acquisito. Con semplicità. Come se imparare fosse così, semplice.

Ed in effetti è così. La semplicità con cui scoprono il mondo è tanto naturale per loro quanto stupefacente per noi. E quando la quotidianità si interrompe, i loro progressi risultano così evidenti che non si può fare altro che fermarsi a guardarli. Cercando sempre di trovare il modo migliore per accompagnarli verso la scoperta successiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *