Lo dovrò dire, alle mie fidanzate

Si, lo dovrò dire, alle mie fidanzate, che io mi stufo, con quelle cose lì. Qualche bacetto va bene, mi piace, ma poi basta. Già ci sono quelli della mamma, e qualche volta pure quelli del papà, non so se ce la faccio pure con altri. Capisco che ho delle guanciotte irresistibili, però non è che si può sempre stare a darsi baci.

Girl kissing boy

E poi, ci sono pure gli abbracci. Che a me non piacciono perché bisogna stare fermi, quando si danno gli abbracci. E io non voglio stare fermo, voglio muovermi, sempre. Chè se stai fermo perdi solo tempo, e io ho tante cose da fare. Devo andare in giro a scoprire il mondo, mica me ne posso stare lì a dare gli abbracci, fermo fermo.

Tutte queste cose mi stufano. Un po’ va bene, ma poi basta. Queste cose che si chiamano coccole, che noia. Non capisco bene perché si debbano fare, chi lo abbia deciso. E poi, chi è che le deve fare? Le mamme ai bimbi? I papà alle mamme? I nonni alle nonne? Ecco, perché non se le fanno un po’ tra di loro, e a me mi lasciano fare quello che mi piace?

Ah, dite che forse, un pochino, qualche volta, piacciono anche a me? Quando cado e batto la testa sul pavimento, e qualcuno mi raccoglie e mi dà un bacio? O quando mi sveglio la mattina, e qualcuno mi dà il buongiorno? O quando faccio un sorriso grande grande, e qualcuno mi prende e m stringe stretto stretto?

Va bene, avete ragione. Però no, sulle fidanzate non cambio idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *