Quando la sveglia, non serve

Quando la sveglia, non serve

Ore 4.21
– Mamma?
– Mmmmm…
– Mamma? Mi rispondi, mamma?
– Chi sei?
– Mamma, sono Filippo! Mi scappa la pipì, mamma
– Vai, vai a farla Filippo. Il bagno è sempre lì, allo stesso posto di ieri sera
– Ma è buio, mamma! E mi scappa forte
– Accendi la luce, così non è più buio
– Ma non so dove si accende, mamma! E poi mi scappissima!
– Va bene, andiamo a fare la pipì, Filippo

Ore 4.47
– Mamma?
– Dimmi, Filippo
– Qual è il tuo veicolo preferito?
– Il mio che, Filippo?
– Il tuo veicolo preferito, mamma
– Il camion della spazzatura
– Ah, bello mamma! E lo sai qual è il mio?
– No, non lo so
– Indovini, mamma?
– Filippo, sono le cinque di mattina: pure gli indovinelli no, eh
– Ma il camion dei pompieri, mamma! Perché io quando sono grande farò il pompiere, mamma!
– Va bene, Filippo, va bene. Ora dormi, però

Ore 5.16
– Mamma, ma che giorno è oggi?
– Non lo so che giorno è oggi, Filippo
– Ma andiamo all’asilo, oggi, mamma?
– Si, certo che andiamo all’asilo. Anzi, se potessi, ti ci porterei pure ora all’asilo, così magari riuscirei a dormire
– Ti devi ricordare di portarmi la coperta, mamma, per quando faccio la nanna. Sennò, non riesco a dormire, senza
– Però mi sembra che tu qui ce l’abbia la coperta, e non è che proprio tu ci stia riuscendo, a dormire, eh. Comunque si, la portiamo, la coperta

Ore 5.47
– Mamma! Mammaaaaaa! MAMMAAAAAAA!
– Chi è? Oh no, pure lei, adesso?
– Mamma, vieni qui, mamma?
– Dimmi Sofia, che c’è?
– Stai con me?
– Come, Sofia?
– Ti siedi qui sul mio letto, e stai con me, mamma?
– Sofia, è notte, perché non fai ancora un po’ di nanna?
– Io non voio fare la nanna. Io voio che tu stai qui, con me, mamma
– E’ molto bello che tu voglia che io stia qui con te, Sofia. Però ora è notte, e tu devi dormire. E magari anche la mamma. Facciamo che ti faccio qualche coccolina, così poi tu ti addormenti, va bene?
– Va bene
– Perfetto
– Mamma?
– Dimmi, Sofia
– Facciamo colazione?
– Adesso, Sofia? Ma adesso non i può fare colazione, è notte!
– Ehi mamma, ache io voglio fare colazione, adesso. Facciamo colazione, mamma?
– …

2 pensieri su “Quando la sveglia, non serve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *