I re della lavatrice

A noi piace molto fare la lavatrice. Ci piace così tanto che la facciamo quasi tutti i giorni. Io e la mia mamma, intendo. Lei prende quel grande cesto con dentro le cose da lavare e lo porta in bagno,  vicino alla lavatrice. Io la seguo velocissimo, cercando di non distrarmi troppo lungo il percorso. Eh sì, perché tra la mia camera e il bagno rischio sempre di incontrare cose interessanti, ma cerco di resistere.

foot-vari-1024x636-140424102014

E così, eccomi davanti ad una lavatrice piena di cose colorate, pronte a cominciare a girare veloci. Ma prima, il detersivo: quello per le macchie grandi, quello per i maglioni morbidi, quello per le magliette colorate, quello per i body bianchi. E poi, bisogna stare attenti al profumo, che mica le cose possono venire fuori dalla lavatrice senza profumo. Insomma, difficilissimo, trovare quello che vada bene per tutto.

Ma poi, schiacci il bottone, e via: inizia a girare. Il tempo di un pisolino, e tutto è pronto per essere steso. Mille mollette colorate, mille fili e mille cose pulite e profumate, tutte in fila. Ad asciugarsi al sole e all’aria. Pronte per nuove macchie. Sennò, come facciamo a fare la lavatrice tutti i giorni?

Per fortuna, ci aiuta Dr. Beckmann, che di macchie se ne intende. E che sa come fare, per evitare che le mie magliette diventino tutte rosa. Perché fa i foglietti magici che fanno ritornare le cose del loro colore. E quelle bianche, ancora più bianche. Capito, mamma?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *