Fiabilandia, dove i grandi tornano piccoli

Fiabilandia, dove i grandi tornano piccoli

Ci sono i momenti in cui i grandi si scoprono piccoli. I grandi diventano dei bambini che sembrano essere troppo cresciuti. Quelli che si chiamano adulti tornano ad essere dei bambini. Facendo le cose che fanno i bambini, come le fanno i bambini.

E vedi nei grandi lo stesso entusiasmo che hanno i piccoli; osservi nei loro occhi spalancati la meraviglia e lo stupore che di solito abitano gli occhi dei bimbi. Grandi sorrisi che riempiono le facce, e si aprono fra un filo di barba, un piccola ruga, e una guanciotta morbida e appiccicosa.

Teste che si girano di qua e di là, mani che indicano in ogni direzione, braccia che si agitano, gambe che corrono e piedi che non riescono a stare fermi: ecco cosa succede, ai grandi quando ritornano piccoli. E ai piccoli quando fanno le cose da grandi. Ed ecco che alzano in alto il mento, guardando dritti davanti a sé. Raddrizzano la schiena per sembrare ancora più alti, camminano con passi lunghi lunghi per arrivare prima lì dove devono arrivare.

E così, abbiamo grandi che si comportano come piccoli e piccoli felici di fare le cose da grandi. Insieme, mano nella mano, camminano vicini, guardando nella stessa direzione. Buffi negli atteggiamenti e nelle espressioni, felici nei visi, negli occhi e nei sorrisi. Piccoli i grandi, e grandi i piccoli, uguali come poche volte lo erano stati.

Peter Pan con l’Isola che non c’è e gli Indiani d’America con le loro tende appuntite; il capitano Nemo e il suo sottomarino e Mago Merlino con un castello pieno di misteri da svelare. Treni che attraversano la Valle degli Gnomi, principi e principesse che cavalcano cavalli bianchi sulla Giostra dei Cavalli. Labirinti in cui perdersi e ritrovarsi, ottovolanti che fanno sfiorare le nuvole, macchine veloci che sfrecciano tra curve, incroci e rotonde.

Ecco Fiabilandia, il parco dove i grandi diventano piccoli e i piccoli diventano grandi. Dove? Nella magia della Riviera Romagnola, dove il sole incontra lunghe spiagge piene di sabbia da riempire di castelli e piste per le biglie, il mare si unisce ai braccioli e alle ciambelle dei bimbi, la buona cucina si sposa con alberghi che nascono per offrire alle famiglie tutto ciò di cui possono avere bisogno. Sai dove puoi trovarli, quelli perfetti per te? Qui, su HotelRiccione.travel. E mi raccomando, sceglilo bene l’albergo, che a Fiabilandia il secondo giorno entri gratis!

Post sponsorizzato

 

 

 

 

Rispondi