E io me ne vado!

E io me ne vado!

– Bambini, la cena è pronta!
– Che cosa si mangia?
– Il pollo con le patate!
– Ma è il pollo con l’osso?
– Si, Filippo, è il pollo con l’osso.
– A me mi piace, il pollo con l’osso!
– Lo so che vi piace, per quello che ve l’ho fatto
– Io no voio il pollo con osso
– Perché non lo vuoi, Sofia?
– Perché voio il riso!
– Oggi c’è il pollo con l’osso, Sofia. Magari il riso lo facciamo domani, che dici?
– No, oggi

– Sofia, oggi ho cucinato un’altra cosa. E quella mangiamo, va bene?
– No, no lo voio, ho detto
– E io ho detto che quello c’è. Se non vuoi il pollo, non mangiarlo. Però resti a tavola con noi fino a quando non abbiamo finito. E se vuoi, poi puoi mangiare la frutta
– No, no voio
– E allora non mangiare neanche la frutta
– No, la frutta la voio. Di là
– Di là dove?
– Sul divano

– Sofia, si mangia a tavola. E se non vuoi mangiare, a tavola ci stai lo stesso fino a che non abbiamo finito di mangiare anche noi
– Eh no, mamma. Tu mi hai fatto arrabbiare. E io me ne vado.
– E dove te ne andresti, tu?
– In camera mia. Ecco

E niente, si è alzata, e se ne è andata. Il ciuccio in una mano, il suo coniglietto nell’altra, se ne è andata. E poi, ha sbattuto la porta della sua cameretta. Fino a quando, dopo qualche minuto, è tornata. Si è seduta a tavola, e si è messa a mangiare. Il pollo con le patate.

2 pensieri su “E io me ne vado!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *