Cronaca di una festa di compleanno

Cronaca di una festa di compleanno

Allora, andiamo? Dove? Ma qualcuno ha comprato il regalo? Certo che l’ho comprato! E’ la mia festa? No, è la festa della mia amica! E quando è la mia festa? E il pacchetto, lo hai fatto tu il pacchetto, vero? Ma se io non sapevo nemmeno che dovevamo andare ad una festa di compleanno! Senti, ma dove è, ‘sta festa? Aspetta che non me lo ricordo, ora cerco il biglietto. Mi sa che è meglio se cerco nella chat di classe…

Eccoci, bimbi, togliamo la giacca e il cappello. E pure le scarpe. No, entra prima di togliere le scarpe. Non le lasciare in mezzo, mettile lì, dove ci sono quelle dei tuoi amici. Ecco, prendi il regalo. A chi lo devo dare? Io lo voio dare! Togliti la giacca, tu. E tu, le hai raccolte le scarpe? Spostatevi, così passano anche gli altri bimbi. Ecco, guardate, ci sono i vostri amici, andate!

Venite qui che si mangia la torta! Siediti tu, qui. No, non lì, che si è già seduto lui, mettiti lì! Ecco, bravi. Mi dite che cosa volete? Ho capito, ho capito che hai sete, aspetta. Le versi un po’ di succo, per favore? Appoggia il bicchiere. No, appoggialo, e lascialo giù. Che cosa stai prendendo? No no, aspetta. Prima mangia quello che hai messo nel piatto. Ecco, ora basta patatine, occhei? Magari potresti mangiare uno di questi, che dici? No, anche quelle sono patatine. Quelli? Quelli sono pop corn. Fermi, chè si rovescia il bicchiere con il succo. No, non quello, l’altro. Non vi muovete! Ecco, si è rovesciato. Sui pantaloni. Di tutti e due.

No no, non litigate, però! Si, ho visto che te lo ha rubato lui, il gioco, ho visto. Si, lo so che ci stavi giocando tu. Diglielo, che ci stavi giocando tu, e che glielo dai quando hai finito di giocarci, occhei? No me lo vuole dare, lui! Prova a chiederglielo, vedrai che te lo restituisce. Io ho preso, il mio gioco. Ecco vedi, te lo ha dato, hai visto? No, l’ho preso, io. Beh, dai, facciamo che va bene lo stesso?

Bambini, andiamo! E’ ora di tornare a casa! Come, no? Non era una domanda, la mia! Venite, che mettiamo le scarpe e la giacca. No, non scappare, ti vedo sai che ti sei nascosta lì! E tu, vieni qui, forza che dobbiamo andare! Ma si che è finita, le festa! Ora vanno via anche gli altri, vedrai. No che non restano qui, i tuoi amici. Bambini, ho detto che è ora di andare a casa! Come? Quando è la prossima festa di compleanno? Settimana prossima, temo.

 

 

 

2 pensieri su “Cronaca di una festa di compleanno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *