Cosa mi è piaciuto, questa settimana

Cosa mi è piaciuto, questa settimana

A Milano c’è stata la desainuic, questa settimana. Che vuol dire che tutti se ne sono andati in giro come se di casa non fossero usciti mai. E che tutti hanno fatto cose e visto gente come se di cose e di gente non ne avessero fatte e viste mai. E allora, ho deciso che anche io volevo fare come i grandi. E me ne sono andato pure io alla desainuic. A quella dei piccoli, però.

Sono andato ai cocktail, quelli dove si può scegliere fra il succo di mela e il succo di pesca. Quelli in cui si mangia il cioccolato, e ci sono tanti fazzoletti colorati per pulirsi le mani. Perché si sa, mangiando il cioccolato le mani si sporcano, non ci si può proprio fare niente. Però bisogna stare attenti, perché se poi lasci le tue impronte sui cuscini di desain non è che sono molto contenti. Nemmeno alla desainuic dei bambini.

Cosa mi è piaciuto, questa settimana

Poi sono andato a costruire le case dei tre porcellini. Che però non erano porcellini normali, erano porcellini architetti. Porcellini che costruivano le case di desain. Mica quelle tre piccole casette di paglia, legno e mattoni, eh. No, no, tre grandi case di desain. E io dovevo costruirle con i pezzettini di legno colorato, mettendo un pezzetto sopra all’altro. Però si vede che questi pezzetti non funzionavano mica tanto bene, perché cadevano sempre per terra. E invece le case dei porcellini architetti non possono mica cadere per terra. Sennò che case di desain sono?

Cosa mi è piaciuto, questa settimana

E poi, sono andato pure a vedere le camerette per i bimbi. Le camerette con i letti colorati, i muri con i disegni, i tavoli fatti per giocare, i cuscini su cui ti puoi sedere. Quelle camerette in cui ci stanno due bimbi. Con due letti. Uno sopra e uno sotto, uno di qua e uno di là. O uno fuori e uno dentro. Ecco, quello va bene. Che se ti stufi, un letto puoi sempre nasconderlo. Così non c’è nessuno che ti disturba.

 

Rispondi