Cosa mi è piaciuto, questa settimana

Sono andato al compleanno del mio amico Richi, oggi. Ché Richi è diventato uno, come me. Mi ha raggiunto, ora siamo due uni, noi. Io un uno grande, e Richi un uno piccolo. Allora oggi abbiamo festeggiato, e io gli ho portato un regalo.

Cosa mi è piaciuto, questa settimana

Un regalo bellissimo, arrotolato in una carta azzurra a righine. Con anche un grande fiocco, azzurro pure lui. E quando sono arrivato, gliel’ho dato, il regalo bellissimo. Così bellissimo che quasi quasi me lo volevo tenere io. Però ho pensato che ce lo avevo già, il regalo bellissimo, e non me ne servivano due uguali. Allora gliel’ho dato. Perché sì, a Richi ho regalato il mio gioco preferito, la torre di cubetti. Non il mio, però, che sennò rimanevo senza. Un altro, uguale. Così ci possiamo giocare insieme. A casa mia e a casa di Richi.

Richi era contento, di avere anche lui la torre di cubetti. E io ero contento di spiegargli come si faceva, a giocarci. Perché quello che è divertente non è tanto fare la torre, ma trovare qualcuno che la fa per te. E poi buttarla giù. L’ho fatto vedere anche agli altri amici, quelli che c’erano alla festa di Richi. E sono certo che anche a loro è piaciuto, il mio regalo. E anche a me sono piaciuti gli altri, di regali: la giraffa morbida, il librino con i buchi, la palla per buttare giù i birilli.

Quella è piaciuta tanto anche a Fede, che è il fratello grande di Richi. Quello che va all’asilo dei grandi. Gli è piaciuta così tanto, che gliel’ha rubata, a Richi. Di solito è Richi che ruba i giochi a Fede, questa volta invece è stato Fede a rubare i giochi a Richi. Ma si vede che quel regalo gli sembrava così bello, che aveva voglia di giocarci anche lui. O magari ci giocheranno insieme, ora che Richi è diventato grande anche lui…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *