Ciao ciao ciuccio. Ma il mio, dite?

Ciao ciao ciuccio. Ma il mio, dite?

– Come si chiama quetto libo, mamma?
– Si chiama Ciao ciao ciuccio, Filippo
– E come si chiama quello bimbo, mamma?
– Si chiama Filippo, Filippo
– Filippo come io, mamma?
– Si, Filippo come te. Vedi che ti assomiglia? Ha i capelli marroni, come i tuoi, e gli occhi marroni, come i tuoi. E poi ha un ciuccio, come te
– E che cosa fa, quetto Filippo?
– Dice ciao al suo ciuccio, Filippo
– Io no piace quetto libro, mamma.

Ciao ciao ciuccio, si chiama questo libro. E racconta la storia di un Filippo che dice ciao al suo ciuccio. E’ un bambino come me, questo Filippo. Con i capelli marroni come i miei, e con gli occhi marroni come i miei. E pure con un ciuccio, come il mio. E anche lui gli vuole bene come gli voglio bene io, al suo ciuccio.

Ah, il mio ciuccio. Il mio buonissimo ciuccio. Io gli voglio bene, al mio ciuccio, e lui ne vuole a me. Ci vogliamo bene, noi. Tanto tanto bene. Mi consola quando sono triste, mi rassicura quando sono preoccupato. Mi tiene compagnia quando mi sento solo. Mi coccola quando ho bisogno di un po’ di tenerezza. Lui c’è, per me, e io lo so che lui c’è.

Ciao ciao ciuccio. Ma il mio, dite?

– E pecché quello Filippo dice ciao al suo ciuccio?
– Perché decide di regalarlo a qualcuno che ne ha più bisogno di lui
– E pecché?
– Perché è un bambino generoso, Filippo. E tu sei un bambino generoso, Filippo?
– Ma io voio mio ciuccio, mamma
– Ma tu lo conosci un bambino che potrebbe regalare il suo ciuccio a qualcuno che ne ha tanto bisogno, Filippo?
– Io no conosco, mamma
– Non lo conosci, Filippo?
– No conosco, mamma. Leggiamo libo, mamma?
– Leggiamo il libro, Filippo. E vediamo un po’ a chi lo regala il nostro Filippo il suo ciuccio, che dici?
– Occhei mamma, leggiamo

Per tutti i piccoli grandi eroi, Urrà Eroi offre un bellissimo libro illustrato che è capace di rendere ogni bimbo il protagonista della storia. E con il codice CIUCCIOBYEBYE ecco per voi uno sconto per creare il vostro libro personalizzato!

 

 

Un pensiero su “Ciao ciao ciuccio. Ma il mio, dite?

  1. claudia 36 says:

    hehehe è vero, peró ciuccio personalizzato per un bambino è un qualcosa di importante….vitale oserei dire!!! il processo di lasciare il ciuccio deve essere fatto in maniera graduale e cercando di far capire al piccolo con giochini i benefici nel non averlo piú

Rispondi