Giochiamo ai Paw Patrol, mamma?

Giochiamo ai Paw Patrol, mamma?

– Ehi, mamma!
– Ehi Filippo, dimmi!
– Giochiamo ai Paw Patrol?
– E come facciamo, a giocare ai Paw Patrol?
– Facciamo che io sono Ryder, e tu e Sofia siete i cuccioli!
– Che bello! E poi?
– E poi io dico cosa dovete fare, e voi lo fate!
– Ah, che meraviglia, Filippo! Quindi tu dai gli ordini, e noi eseguiamo, giusto? E’ questo il gioco?
– Si, mamma, proprio così!

Continua a leggere

Come fare i biscotti di Natale, secondo me

Come fare i biscotti di Natale, secondo me

Farina, un po’. Zucchero, abbastanza. Burro, quello che serve. Uova, qualcuna. Burro, quello che basta. Ecco che cosa serve, per me, per fare i biscotti di Natale. Si prendono questi ingredienti, e tutti gli altri che possono servire per farli ancora più buoni, e li si mischia per benino. In una ciotola grande, si gira, si gira, si gira. Poi si guarda, si osserva, si controlla. E si assaggia.

Continua a leggere

Lo ha detto la maestra

Lo ha detto la maestra

– Guadda mamma, le camamelle!
– E’ il compleanno di un tuo amico, oggi?
– No, mamma. E’ la festa di una mia amica!
– E come si chiama, la tua amica?
– No lo so, mamma. No gliel’ho chiesto, come si chiama
– Ma come non gliel’hai chiesto? Non ci hai mai giocato, con questa tua amica?
– Si, mamma, ma no le ho chiesto come si chiama. Facciamo che glielo chiedo domani, va bene?
– Ecco, direi che è una buona idea

Continua a leggere

Il maestro del puzzle

Il maestro del puzzle

– Ehi, mamma, guadda!
– Dimmi Filippo
– Io sto facendo il palos, mamma. Il palos delle mucche, mamma, che è difficilittimo!
– Che bravo, che stai facendo il puzzle delle mucche!
– Eh si, mamma. E poi io lo sto spiegando alle amiche di Sofi, che loro non lo sanno mica fare, il palos delle mucche. Solo i bimbi grandi lo sanno fare, quelli che vanno alla scuola materna, come io! Pecché io sono il matestro del palos, io!
Continua a leggere

Cronaca di un bagnetto qualunque

Cronaca di un bagnetto qualunque

– E’ ora di fare il bagnetto, bimbi!
– No posso fare il bagnetto adesso, mamma!
– Come non puoi? Che cosa vorrebbe dire, che non puoi?
– Io ho giocato pochissimo, mamma. Guadda, devo finire il mio lavaggio treno, mamma. E poi, poi devo lavorare
– Che cosa è che devi fare?
– Lavorare, mamma. Come il papà. Adesso no mi posso proprio lavare, mamma
– Ah, devi lavorare, come il papà. Ho capito. Senti, facciamo che adesso fai una pausa dal lavoro, e ti lavi, occhei?
– Ma il papà no si lava, mamma! E io devo fare come il papà!
Continua a leggere