Come imparare a contare fino a seven, secondo noi

Ecco come imparare a contare fino a seven, secondo noi

– One ciù tri for faiv sic seven
– Ma cosa stai dicendo, Sofi?
– Sto contando, Filli! Sto contando in inglese!
– Lo so che stai contando in inglese, Sofi! Te l’ho insegnato io, l’inglese! Ma perchè stai contando in inglese, Sofi?
– Perché così la mamma non mi capisce, e io posso contare quanto voglio!
– Dici che non lo capisce, la mamma, l’inglese?
– Ma no Fili, che non lo capisce! Lei è grande, e non può mica andare a scuola. Non vanno mica a scuola, i grandi. Solo i piccoli ci vanno, per imparare le cose nuove. E io imparo l’inglese!
– Ma veramente ci vado io, a scuola di inglese! Non è mica ancora cominciato il tuo, di corso.
– Vabbè, ma io conto lo stesso. Va bene, Filli, se io conto lo stesso?
– Va bene, Sofi, va bene

Otto anni in due. E un corso di inglese. Perchè loro, che sono piccoli, ci possono andare, a scuola di inglese. Ed imparare, a contare fino a sette, e anche molto di più. Perchè loro, che sono piccoli, sì che possono impararlo, l’inglese. Mica come la mamma, che ormai, quello che ha imparato ha imparato. Perchè lei è grande, e l’inglese non lo imparara più, ormai.

Ecco, una cosa però, diciamola: non è che la mamma, ormai, sia così vecchia che l’inglese non lo impara, più. Che poi lo ha imparato, l’inglese, la mamma, quando era giovane. Però si, così piccola non era, quando lo ha imparato. Perchè quando lo ha imparato davvero era all’Università, ed è finita in mezzo alla Finlandia a studiare: è stato lì, che l’inglese lo ha imparato davvero. E se ora lo sa, è anche vero che non lo sa così bene come lo saprebbe se lo avesse imparato da piccola.

Perchè si, non si usava, ai suoi tempi, studiare l’inglese a tre anni. E nemmeno a cinque. Si iniziava alle scuole medie. E allora, non era mica così tanto semplice, nemeno imparare a contare fino a seven. Che è una cosa che invece, quando hai tre anni e ascolti un paio di volte tuo fratello che lo fa, lo impari subito.

E’ proprio per questo che sono nate, oggi, le scuole materne bilingue. Sono nate dalla consapevolezza che insegnare l’inglese ai bambini così piccoli sia la modalità migliore per farlo imparare, davvero. Perchè l’alternanza delle due lingue, italiano ed inglese, permette ai più piccoli di acquisire una perfetta padronanza dei due mezzi espressivi e favorisce il miglior approccio alla conversazione.
E perchè una lingua non può essere insegnata se non da chi l’ha sempre parlat, proprio come fa un insegnante madrelingua, che è fondamentale quando la comunicazione si basa soltanto sulla parola ascoltata e ripetuta, e non sulla parola letta, come nel caso dei bambini della scuola materna.

Ormai, tutte le città offrono una grande scelta di scuole bilingue: basta solo cercare quella che meglio risponde alle esigenze della propria famiglia. Per imparare a contare fino a seven, e molto di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *