#lodicelamamma: e poi ti dicono, sfortunati

#lodicelamamma: e poi ti dicono, sfortunati

Un papà con le scarpe slacciate, una mamma con un cappellino con il ponpon, una bimba che lanciava Biancaneve, un bambino con la bocca sporca di cacao e le mani appiccicose di marmellata. In un negozio di abiti da uomo. Entriamo rumorosamente, accolti da sguardi incuriositi e perplessi. E da due occhi che ci guardano con commiserazione.

Continua a leggere

Cosa mi è piaciuto, questa settimana

cosa mi è piaciuto, questa settimana

Mi sono guardato nello specchio. Ce n’era uno alto alto, in cui mi ci vedevo tutto tutto. Dalla punta dei capelli alla suola delle scarpe, passando per le guance e la panciotta. Mi ci vedevo felice e sorridente, che saltellavo di qua e di là. E poi, ce n’era uno sul soffitto, e mi ci guardavo con la testa all’insù. Camminavo in avanti, e mi spariva la testa, camminavo indietro, e mi sparivano i piedi.

Continua a leggere