La scala nel bosco

La scala nel bosco

– Ehi, mamma! Sc’è una scala! Hai visto mamma? Una scala nel bosco!
– Si, ho visto, Filippo. Vieni, scendiamo? Mi segui?
– No, io voio essere primo!  Voio andare primo io!
– Va bene, vai tu. Però devi stare attento perché puoi scivolare
– E pecché posso scivolare?
– Perché i gradini possono essere scivolosi. E se non guardi dove vai, puoi scivolare.
– Ma io sono grande, mamma! Io no scivolo!

Continua a leggere

#lodiceilpapà: come sei diventata grande, piccolina

#lodiceilpapà: come sei diventata grande, piccolina

Come sei diventata grande, piccolina. Me ne rendo conto ogni volta che ti vedo, ogni volta che ti guardo, ogni volta che ti ascolto. Ti osservo mentre dormi, con quella testa piena di ricci, gli occhi chiusi e il respiro affrettato. Ti scruto mentre mangi, con la tua forchetta blu stretta fra le mani mentre cerchi di infilzare tutto quello che ti riempie il piatto. Ti spio mentre impili i mattoncini, arrabbiandoti quando quelle tue torri sbilenche crollano sul pavimento.

Continua a leggere

Braccialetti identificativi personalizzati Stikets: se mi perdo?

Braccialetti identificativi personalizzati Stikets: e se mi perdo?

Ciao bambino, come ti chiami? Mi chiamo Filippo. Ciao bambino Filippo, ti sei perso? Si, mi sa che mi sono perso. E dove sono la tua mamma e il tuo papà? Se lo sapessi non mi sarei perso, non credi? E come facciamo a riportarti dalla tua mamma e dal tuo papà? Io sono quello che si è perso, sei tu che me lo dovresti dire, come fare, per tornare dalla mia mamma e dal mio papà.

Continua a leggere

Le guance dei bambini

Le guance dei bambini

Le guance dei bambini sono rotonde come due piccole mele e morbide come la pelle delle pesche. Sono lisce come un tessuto di seta e soffici come una montagna di zucchero filato. Le guance dei bambini odorano di un profumo che sa di dolce e di morbido. Profumano di un sapone che sa di bolle di mille colori e di bagnetti pieni di schizzi, di paperelle gialle e di pesciolini rossi. Ricordano profumi che sembravano dimenticati.

Continua a leggere